Avvitamento diretto in materie plastiche

Nel avvitamento diretto gli elementi di fissaggio formano una filettatura senza asportazione di materiale durante l’avvitamento.

L'utilizzo delle plastiche è sempre più frequente grazie alle nuove possibilità di applicazione. I vantaggi che ne derivano vanno dalla riduzione del peso all’aumento della resistenza a corrosione chimica, al riciclaggio agevolato dei componenti, ad esempio grazie alla rimozione degli inserti metallici.

L’avvitamento diretto nelle materie plastiche offre vantaggi economici rispetto ad altre tecniche di giunzione grazie alla sua convenienza di montaggio e alla sua rimovibilità. A differenza delle precedenti soluzioni (con un angolo del filetto di 60°), le geometrie del filetto di b&m hanno un angolo di 30°/ 25° e riducono la tensione radiale. In questo modo si ottiene un riempimento ottimale fino alla base del filetto, permettendo un dimensionamento più efficiente della borchia per l'avvitamento. La progettazione con spessori di parete sottili consente una connessione ottimizzata in termini di peso e di costi. Una maggiore superfice di contatto tra il fianco del filetto ed il materiale aumenta la sicurezza della connessione.

Vantaggi

  • Elevata capacità di processo grazie a un avvitamento uniforme
  • Nessuna tolleranza tra la vite ed il filetto femmina da essa formato
  • Elevata velocità di montaggio
  • Risparmio grazie all’eliminazione degli inserti filettati
  • Idoneo ad applicazioni di costruzione leggera

Prodotti b&m

 

b&m-PLAST R®

Sistema di avvitamento diretto ottimizzato per materie plastiche ad alte prestazioni

b&m Innovation

b&m-PLAST®

Tradizionale sistema di avvitamento diretto per materie plastiche

Automotive Standard

b&m-XPLAST®

Versatile sistema di avvitamento diretto per materie plastiche

Automotive Standard